– come le gli

CHE COS’È
Una cintura a fascia che cinge la vita e si appoggia ai corredata da quattro nastri elastici con gancetti a cui si fissano le calze. Inventato nei primi anni del Novecento dal sarto francese Paul Poiret, il reggicalze diventa famoso in seguito al successo del film L’angelo azzurro, dove viene indossato da una conturbante Marlene Dietrich (le più belle del mondo, è stato detto di lei). Accantonato negli anni Sessanta a favore del pratico collant, indispensabile sotto le minigonne, non ha mai smesso di essere considerato un must dell’erotismo.
PERCHÉ PIACE AGLI UOMINI
Piace perché è peccaminoso, delimita e nello stesso tempo esalta una zona segreta e proibita, mettendo in risalto le cosce.
CHI È LA DONNA CHE LO PORTA
Sofisticatissima o volgare, ma sicuramente seduttrice: la donna che indossa il reggicalze dichiara la sua femminilità e la sua disponibilità a un erotismo anche spinto, ma che non rinuncia alle atmosfere e alla sensualità. Non te la caverai con una “sveltina”, e non andrà bene nemmeno il sesso ginnico. Qui ci vogliono champagne… e fantasia.