a

TERESINA

Le regole base sono quelle del Poker all’Italiana.
Lo svolgimento è piuttosto diverso.

Esistono due varianti

Nella prima, il mazziere distribuisce una carta coperta ai giocatori ; il primo di mano guarda la propria carta, poi punta.
Gli altri giocatori possono rinunciare, accettare o rilanciare.
Dopo l’ultimo rilancio, il mazziere distribuisce un’altra carta scoperta, ai giocatori, il primo a parlare o l’ultimo a rilanciare nel giro precedente ha il diritto a parlare per primo.

Dopo questo secondo giro, il mazziere distribuisce altre tre carte, coperte, una per giro, e ad ogni carta i giocatori possono agire come nei primi 2 giri.
Dato che non è possibile tenere coperta più di una carta, i giocatori devono anche decidere se scoprire la carta appena ricevuta o quella rimasta fino ad allora coperta.
Quando tutte le carte sono state distribuite o I’ultimo rilancio è stato visto, si scoprono le carte rimaste coperte e si premia la combinazione più alta (secondo le regole conosciute del poker). Se dopo l’ultimo rilancio nessuno vede o rilancia a sua volta, la vittoria va al rilanciante ( che non dovrà far vedere la carta rimasta coperta).

Nella seconda versione, il mazziere distribuisce inizialmente due carte a testa, ma coperte e una scoperta la prima puntata avviene quindi sulla base di due carte e non di una soltanto, Il resto del gioco è identico all’altra variante.
Parla per primo chi ha Ia carta scoperta più alta.
Se prima di distribuire la quinta carta tutti i giocatori, tranne uno, rinunciano, la partita è vinta dall’unico rimasto.
Se si ritirano tutti, la smazzata si ripete (cambiando il mazziere) ; ma I’eventuale piatto rimane sul tavolo.
Non è ammesso nè il rilancio al buio, nè il cambio delle carte.

La Teresina é un gioco avvincente e divertente, piace a tutti i giocatori del classico poker all’italiana.

Con questa piccola guida speriamo di aver reso più semplice capire come si a Teresina per chi ancora non ha chiaro lo svolgimento del gioco o non ha mai avuto la fortuna di giocarci.