, la del mondo

 e  di ricotta sono gli ambasciatori della rinomata pasticceria Siciliana.

Si trovano in tutta l’isola, ed eccone una breve carrellata.

Specialità del Messinese sono la pignolata (strutto, uova, limone e cioccolato) e il riso nero con mandorle, cioccolata e zucca candita.

Belpasso, nel Catanese, è patria dei  mentre a Sant’Agata in Val Catania, con un impasto di mandorle, zucchero e Rum, si preparano leolivette.

Catanesi sono pure i cuccidati di miele e frutta secca.

Alla zona di Enna appartengono putidda (frittelle con miele) e sfinci di patate (ciambelle).

Gli mpanatigghi, ragusani, sono carne mescolata a zucchero.

Innumerevoli le delizie di cioccolato a Modica.

Con le mandorle di Avola si fa il siracusano biancomangiare: ciambella di zucchero, cioccolato, pistacchi e pinoli.

Di Siracusa è la cuccia, a base di grano, riso, ricotta, zuccata.

A noto si trovano le liccumie, biscottidi sfoglia con cioccolata e melanzane.

E che dire poi di gelatigranite e cassate? In Sicilia sono i più buoni del mondo.