per una corretta e

  • Non saltare mai il pranzo. A volte può sembrare la soluzione migliore per rimanere in forma, ma non è così. Anzi, ottieni il risultato opposto, perché rischi di pasticciare nel pomeriggio oppure di arrivare all’ora di cena con una fame da lupi e divorare tutto, ma proprio tutto, quello che trovi in frigorifero.
  • Non mangiare in fretta e furia nel luogo di lavoro, né in piedi davanti al bancone del bar. Cerca, invece, di staccare il cervello e di rilassarti. Dopo una pausa, anche breve, ti sentirai molto meglio e riprenderai a lavorare con una marcia in più.
  • Se vai a pranzare insieme ai tuoi colleghi, non parlare sempre di lavoro. Porta la conversazione su un argomento leggero, ti aiuterà a riposare anche la mente e a evitare tensioni inutili.
  • Quando mangi, mastica con calma: in questo modo faciliterai la digestione e placherai più rapidamente il senso di fame.
  • Risparmia le . Quando bevi il caffè, evita di mettere due cucchiaini di zucchero: ne basta uno oppure, meglio ancora, sostituiscilo con il dolcificante. Quando condisci l’insalata, fai attenzione all’olio: limitati a usarne un cucchiaio ed eventualmente aggiungi al condimento l’aceto balsamico per dare più sapore. Non esagerare con il sale, piuttosto impara a usare le spezie.
  • Mentre aspetti di essere servito, non commettere l’errore di ingannare il tempo con un aperitivo. Un cocktail può costarti ben 400 calorie. Per non parlare delle patatine, delle pizzette e delle deliziose tartine farcite che generalmente i baristi offrono ai propri clienti. Ciò tuttavia non significa che tu debba rinunciare al piacere di un aperitivo: basta scegliere quello giusto, per esempio un calice di vino bianco, una spremuta di pompelmo oppure un succo di pomodoro, rigorosamente accompagnati da verdure crude.