per una all’ – come  .

Vuoi fare una pausa dal grigio e rigido clima invernale? Hai prenotato una vacanza all’estero, e già ti immagini spaparanzato su una calda sabbia color oro e baciato dal sole? Prima di far razzia di abbronzanti in profumeria controlla che ti serva davvero uno schermo totale e non un impermeabile. Anche se l’agenzia ti garantisce che troverai il clima tropicale che tanto desideri, fai delle accurate ricerche personali. Quando da noi è inverno nell’altro emisfero è estate; ma ciò non garantisce tempo bello. Il clima, infatti, non dipende esclusivamente dalla latitudine ma è influenzato da fattori ambientali circoscritti a quell’area geografica. Facendo riferimento alle nostre stagioni ti sconsigliamo di andare ai Caraibi durante l’estate; corri il rischio di trovare abbondanti piogge, mare mosso e uragani. Pessima sarebbe la scelta dell’India durante la primavera, perché il caldo è insopportabile a causa della lunga siccità e le temperature possono superare i 40°. Evita da novembre a metà marzo, Zambia, Zimbabwe e Botswana perché i numerosi acquazzoni fanno proliferare le zanzare e così aumenta il rischio di contrarre la malaria. E ALLORA DOVE ANDARE? Durante i nostri mesi freddi scegli il Sud-Est Asiatico: temperature miti e scarse precipitazioni ad eccezione dell’Indonesia , dove i Monsoni sono violentissimi. Anche il Sahara è un’ottima meta, le notti sono molto fredde ma durante il giorno il bel tempo è garantito. Gli Stati molto grandi, con confini compresi tra aree tropicali e temperate, richiedono un’attenta analisi da regione a regione. Durante il nostro inverno, se vuoi andare in Australia scegli sydney, Melbourne, Kangaroo Island e tutto il Sud-est ,ma stai alla larga dal Kakadu National Park, dove la temperatura raggiunge i 50° e le zanzare sono voraci. Allo stesso modo sono da evitare le spiagge del nord Queensland sono da evitare perché infestate da milioni di meduse, le box jellyfish capaci di uccidere un uomo in 30 secondi. Anche il Brasile merita particolare attenzione, ma se a rio de janeiro potrai trovare un clima da favola, in Amazzonia e nel Mato Grosso troverai un caldo umido da incubo. Cosa fare? Controlla i dati su una buona guida turistica, le migliori riportano notizie dettagliate, e controlla su Internet, per almeno una settimana, le condizioni climatiche della tua meta.